Dragon Dreaming in quattro tappe. Una al PeR – Trasformare un sogno in una realtà concreta.

Ecco la lettera di Roberto Manzone organizzatore del percorso di Dragon Dreaming strutturato in 4 incontri per apprendere come passare da un sogno alla sua realizzazione:

Questo il percorso.

Si tratta di una proposta di formazione e di progettazione partecipata fino ad adesso unica in Italia e che ci porterebbe a vivere un’esperienza davvero stimolante e costruttiva.

4 realtà di comunità si aprono per sviluppare dei sogni e costruire delle collaborazioni che nei 6 mesi di progettazione porteranno a dei risultati si spera proficui e forieri di nuove intese.

È pensato come un percorso unico proprio per creare, progettare e realizzare insieme lavorando sui punti critici, scoprire le proprie forze e talenti, e sviluppare proficue collaborazioni.

Nel primo e secondo incontro i partecipanti si aggregheranno intorno a queste idee e insieme poi definiranno il loro sogno comune, e poi negli incontri successivi si valuteranno e monitoreranno gli obiettivi e i passi per la sua realizzazione. Durante questo si lavorerà molto per costruire collaborazioni win win sostenibili ed efficaci, gioiosamente si nutriranno di tutti gli elementi utili a celebrarsi e riconoscersi.

Nel primo incontro (17-19 marzo) si lavorerà sul sogno e verrà illustrato il percorso che faremo insieme,

Nel secondo (31 marzo – 2 aprile) si pianificherà a partire dagli obiettivi e scopo individuati costruendo il karrabirdt ( la tela di ragno come viene detto nel linguaggio del Dragon dreaming),

Nel terzo (5-7 maggio) valuteremo gli sviluppi del progetto, impareremo strumenti di implementazione (come l’empowered fudraising) e monitoraggio,

Nel quarto (1-3 settembre) perfezioneremo l’arte del feedback, ci ricollegheremo al sogno con la saggezza acquisita e ci celebreremo.

Per chi non vuole perdere questa grande opportunità e vuole conoscere date e indicazioni sui luoghi degli incontri si affretti ad iscriversi mandando al più presto un’email con la richiesta a:
robertomanzone@gmail.com

Se avete già individuato un’ idea che volete sviluppare indicatela.

Per conoscedre le modalità e se hai altri dubbi non esitare a scrivere.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+